A Santiago su quattro ruote

 Francesco Forgione è un ragazzo di 24 anni affetto da patologia neuromuscolare degenerativa: la Distrofia Muscolare di Duchenne (DMD) che lo costringe su una carrozzina.

Ma la DMD non impedisce a Francesco di sognare e se si può sognare si può fare e dunque Francesco ha deciso di percorrere il l cammino di Santiago.

Un progetto ambizioso, magari folle, ma che non è solo una sfida con se stesso come gli atleti e gli esploratori fanno sempre ma il modo per veicolare un messaggio molto importante: dobbiamo cambiare radicalmente il modo di concepire la disabilità. In particolare Francesco pone l’accento su: 

  • comprendere come può essere complesso muoversi per chi si trova in una situazione simile alla sua;
  • eliminare i “canoni abilisti” della società, dimostrando che una persona con disabilità
    non conta meno; 
  • dimostrare che con una buona dose di determinazione tutto è possibile;
  • condividere a 360° l’esperienza del Cammino. 

Munito di attrezzatura video, e grazie anche ad uno staff di videomaker condividerà l’esperienza con chiunque vorrà assistere al viaggio e  produrrà un documentario che racconti l’impresa.

Per realizzare il progetto occorrono molte risorse per questo e per questo Francesco ha avviato una campagna di crowfunding su produzioni dal basso. Le donazioni copriranno i costi del viaggio (trasporti via nave e su strada), l’assicurazione, ma anche l’acquisto di abbigliamento tecnico e attrezzatura video-fotografica. 

Per me, riuscire a realizzarlo significherebbe diventare il portabandiera di un fondamentale messaggio. Superare i propri limiti è possibile, così come abbattere quegli ostacoli mentali che costringono alcune persone a rinunciare a ogni tipo di esperienza. 

Il percorso partirà da Ancona. Il mezzo sarà un a bordo di un camper attrezzato per le specifiche esigenze di Francesco che sarà accompagnato da un team composto dai genitori, alcuni amici e uno staff di videomaker,

Il primo step sarà Civitavecchia da li via nave fino a Barcellona. Poi in Camper fino Sarria, dove finalmente inizierà il cammino vero e proprio lungo 118 km.  Il camper precederà Francesco, scandendone le soste perché come dice lui: in fin dei conti le gambe pesano! 

Se vuoi aiutare Francesco a realizzare questo sogno puoi contribuire sulla pagina

https://www.produzionidalbasso.com/project/santiagoonwheels-il-mio-cammino-su-quattro-ruote/

C’è tempo fino alla fine dell’anno, ma perché aspettare tanto?

sotto il viaggio di Francesco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.