L’ombrello dell’Imperatore

AUTORE Tommaso Scotti

EDITORE Longanesi

ANNO 2021

PAGINE 320

PREZZO € 16,80

Romanzo d’esordio dello scrittore Tommaso Scotti, giovane italiano che vive e lavora in Giappone

Protagonista della storia, che si apre con l’assassinio di un ragazzo, Yuki Funagawa, ucciso con un ombrello di plastica, è l’ispettore della squadra omicidi di Tokyo Takeshi Nishida.

Soggetto particolare il detective, all’anagrafe Takeshi James Nishida, che assomiglia a Tommy Lee Jones ed è soprannominato il Boss per il consumo smodato dell’omonima marca di caffè in lattina, è un hāfu: un mezzo sangue di padre nipponico e madre statunitense, categoria non molto ben vista da una società tradizionalista come quella giapponese.

La sua metà americana ha fatto si che sviluppasse un carattere impulsivo e poco accomodante.

Grazie a questa caratteristica, che rende però l’investigatore particolarmente attraente, fascinoso e capace di osservare le cose sempre da punti di vista diversi, non ha fatto la carriera che avrebbe meritato.

Il poliziotto, un uomo solitario e dalla vita tartassata che, a causa della padronanza di due lingue, non ama le storpiature lessicali, ha solo due amici a cui è molto legato: il collega Joe e il misterioso Edgar.

Questi personaggi, che verranno presentati nel corso della vicenda, fanno apparire Nishida meno granitico e più umano.

Di pari passo all’indagine, che porterà alla scoperta di una verità scomoda e non scontata riguardo a una morte poco chiara, viene narrata una storia parallela: quella dell’arma del delitto.

Un utensile comune dal manico di plastica bianca con un cerchio rosso su cui però è presente l’impronta di un individuo impensabile: l’Imperatore.

Grazie a questo oggetto il lettore farà la conoscenza di numerose persone, avrà una visione d’insieme della cultura e della struttura gerarchica del paese del Sol Levante e di luci e ombre della sua capitale a cui sono legate tematiche di grande attualità che porteranno alla soluzione del caso.

Quest’opera, dallo stile fluido, dalla struttura circolare e dalla trama avvincente, ha il grande pregio della chiarezza e della semplicità.

La storia, nonostante salti temporali che possono spiazzare inoltre, è ben scritta e di piacevole lettura.

Insomma un debutto, questo di Scotti, estremamente consigliato sia per chi è alla ricerca di intrecci gialli particolari e di eroi sfaccettati e tormentati che per chi vuole familiarizzare con una cultura ricca di contraddizioni ma allo stesso tempo piena di fascino.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.