Un riciclo creativo

Una delle cose che mi danno più fastidio sono gli sprechi, soprattutto di cibo. Al giorno d’oggi si compra troppo, si mangia troppo, e peggio di tutto, si butta via troppo. Non siamo più capaci di usare un po’ di creatività per tirare fuori un pasto decente con quello che abbiamo in frigorifero, e di conseguenza compriamo dell’altro, che formerà ulteriori avanzi che inevitabilmente finiranno nella spazzatura. Cosa vergognosa, e non c’è bisogno nemmeno di tirare fuori l’argomento dei bambini che muoiono di fame nei paesi poveri del mondo (cosa per altro ormai vera anche nelle nostre città occidentali). È una mancanza di rispetto verso chi quel cibo l’ha prodotto, e verso noi stessi che abbiamo lavorato per pagare le nostre necessità alimentari.

Quando ero piccola, invece, per le massaie era un vanto riuscire a mettere in tavola un piatto con quello che c’era in casa. Si sprecava di meno, e si risparmiava di più. Di questi tempi mi sembra un comportamento da recuperare. Quindi, la ricetta di oggi è semplice, economica e funge da svuota frigo, o comunque si prepara con tutte cose che di solito si hanno in casa, senza andare al supermercato. Sono le tagliatelle finte.

Prendete delle uova, più o meno una a testa, una in più se sono piccine. Sbattetele in una ciotola, aggiungete sale e pepe. Avete un pochino di formaggio grattugiato? Ce lo aggiungete. Anche qualche foglia di prezzemolo tritato ci sta bene. Poi, ungete una padella e fate una o più frittatine, più sono sottili, meglio è. Volendo potete anche versare il composto di uova in una teglia antiaderente e mettere a cuocere in forno, sempre badando che lo spessore sia sottile.

Quando la vostra frittata è pronta, tagliatela a striscioline come fossero tagliatelle, e mettetele da parte.

Prepariamo il condimento. Aprite il frigo e la dispensa, e vedete cosa offrono: la morte sua sarebbe un sughetto di pomodoro, quindi potreste finire quella mezza scatola di pelati rimasta dal giorno prima, olio, un po’ di cipolla rimasta abbandonata nel cassetto della verdura, e il condimento è fatto. Un mezzo barattolino di pesto? Va benissimo anche lui per condire. Anche quel barattolino di sugo pronto di qualunque tipo, che si sta avvicinando alla scadenza, è ottimo per le nostre pseudo tagliatelle. Mal che vada bastano olio e parmigiano, ma di sicuro qualcosa troverete sempre.

Scaldate il vostro condimento in una padella larga, buttateci dentro le striscioline di frittata, mescolatele delicatamente, e servitele. Avrete fatto qualcosa di buono per voi, per il vostro portafogli, e perché no, forse anche per questo nostro pazzo vecchio mondo.

Isabella Lari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.