Patio

I ragni
correvano sui lauri.

Il caso
ridiventa neve,
e gli anni addormentati
oramai osano
inchiodare i telai
dell’eterno.

La Quiete fatta sfinge
si burla della Morte
che canta malinconica
in un gruppo
di cipressi lontani.

L’edera delle gocce
tappezza le pareti
gonfie di arcaici
miserere.

Oh vecchia torre! Piangi
le tue lagrime moresche
in questo patio scuro
senza fontana.

I ragni
correvano sui lauri.

Federico Garcia Lorca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.