La variante di Luneburg

Autore: Paolo Maurensig Editore: Adelphi Data di uscita: 1993 Pagine: 158

Opera prima dello scrittore goriziano Paolo Maurensig, “La variante di Lüneburg” è un romanzo pubblicato da Adelphi nel 1993.

Questo breve volumetto, che contiene un racconto avvincente sulle passioni, sulle ossessioni e sulla vendetta, inizia con la morte di Dieter Frisch, un ricco magnate tedesco. Tutti gli indizi sull’accaduto sembrerebbero portare all’ipotesi di un suicidio. Le verità su ciò che ha condotto l’uomo al gesto estremo sono ben altre e, come si scoprirà nel corso della narrazione, sono legate agli scacchi, metafora di intrecci e dinamiche esistenziali, e a un periodo storico drammatico per l’intera umanità. A suggerire al lettore che le vicende sono più intricate di quanto appaiono, sono i fatti narrati all’industriale durante il viaggio in treno che, alcuni giorni prima della sua dipartita, lo riporta da Monaco, sede degli stabilimenti dove lavora, alla sua residenza viennese, da un giovane chiamato Hans Mayer. Il ragazzo gli racconta della sua passione per il nobil giuoco e dell’incontro con il maestro Tabori che diventerà in seguito suo padre adottivo. Con un espediente narrativo, l’intreccio si sposta a ritroso di alcuni anni, esattamente quelli compresi tra il 1938 e il 1945, quando iniziano in Germania le discriminazioni che culminano nella deportazione degli ebrei nei campi di concentramento e nella seconda guerra mondiale. Questi tre piani temporali si intrecciano in una sorta di storia nella storia dove l’unica costante che li lega è il gioco degli scacchi. Il libro, che ricorda l’importanza della memoria e che il passato è sempre pronto a chiedere il conto, inizia con un bell’incipit per poi proseguire in modo lento e sincopato. Lo stile è scorrevole, senza fronzoli e artifici e con vari cambi di ritmo. La svolta a poche pagine dalla conclusione. Quando si comincia a parlare dell’ascesa del nazismo infatti, il racconto diventa duro, asciutto, ma denso di una raffinatezza che conquista e tiene incollati alla storia in un turbine di pathos e disperazione che porterà ad una conclusione in cui tutto si spiegherà in modo logico. Un giallo che funziona, ricco di climax e di colpi di scena, in cui si procede per gradi nella sua risoluzione. Insomma un romanzo di alto livello da centellinarsi fino alla fine e di cui la lettura è estremamente consigliata.

Elio Marracci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.